Jump to content

Avatar

Articoli riguardanti il film di cameron

41 articoli in this category

  1. E' quasi l'alba

    By niftue rey,

    A quasi dieci anni di distanza dall'uscita di Avatar, arrivato nelle sale nel dicembre del 2009, il regista e cosiddetto Re Mida di Hollywood James Cameron è tornato a parlare della sua incredibile creatura e del mondo fantasy sci-fi di Pandora da lui stesso creato. Con i fan ancora in trepidante attesa per gli annunciati sequel, che sarebbero dovuti uscire nei cinema circa tre o quattri anni fa, Cameron ha voluto dare un piccolo assaggio di quello che sarà il futuro della saga affermando che nella storia ci sarà spazio per un impegnativo ed emotivo dramma familiare.

  2. Avatar torna su Sky!

    By .: Neytiri :.,

    Ma nawma smuk (miei nobili fratelli), è mio dovere tenervi aggiornati per quanto riguarda la piattaforma satellitare Sky.

     

    Dapprima vi era stato in PayperView nella 'selection film' Prima Fila. Ma ora tutti gli abbonati al pacchetto Cinema se lo potranno rivedere senza alcun costo aggiuntivo!

     

    Non perdetevi questa occasione fratelli e sorelle!

    Per sapere la programmazione, entrate nel forum cliccando su questo link: Cliccami

     

    ^^ Buona visione.

  3. BUON COMPLEANNO AVATAR!

    By Mix,

    Un anno…

     

    E’ passato già un anno da quando, basiti e stravolti nell’animo, uscivamo per la prima volta dal cinema, dopo aver visto – anzi no, vissuto – la fantastica esperienza di Avatar, e sentivamo dentro qualche cosa di nuovo, diverso, insieme entusiasmante e struggente, che non eravamo in grado di identificare.

     

    Sono passati dodici mesi, tutti eccezionali, alcuni difficili, alcuni stupendi, ma comunque sempre all’insegna di questa nuova “anima” che è Avatar e il suo messaggio.

     

    Dell’uomo che ci ha donato tale meraviglia e il suo profondo messaggio, possiamo solo tessere le lodi, anche se sembra non essere abbastanza, e a tutti gli altri che lo hanno aiutato e sostenuto possiamo solo dire GRAZIE… grazie di aver messo tutta la vostra passione e il vostro cuore in questo progetto.

  4. Le Gag di Avatar-Italia.it

    By -Neytiri-,

    Commetate le nostre Gag sul Forum.

     

    Carissimi fratelli Omatikaya,in onore dell'uscita di avatar special edition vi presentiamo le Gag ufficiali di Avatar italia.it.

     

    Esse consistono in brevi scenette costituite da qualche vignetta,i cui protagonisti non sono altro che i nostri amatissimi personaggi Avatariani stilizzati! Come sapete non è mica facile sopravvivere su Pandora... i nostri amici blu,infatti,ne faranno e ne passeranno di tutti i colori facendovi morire dalle risate..

    Inoltre,ecco un'altra chicca super per voi:

     

    se le Gag vi gustano,e vi piacerebbe vedere sottoforma di Scenetta la vostra storiella (inventata da voi),potete fornirci direttamente l'idea iscrivendovi al nostro Forum proponendola QUI e...

     

    ...vederla successivamente sottoforma di Gag!!!

     

    Per qualsiasi domanda o altro potete tranquillamente postare il questo topic.

     

    Speriamo molto che siano di vostro gradimento,ma soprattutto... che vi portino il sorriso!

    http://img44.imageshack.us/img44/7489/page1i.jpg

  5. Avatar - Extended Collector's Edition & Superfan Edition

    By -Neytiri-,

    http://www.copertinedvd.net/A/Avatar%20-%20DVD.jpgCommenta l'articolo sul forum - Commenta il video sul forum -

    Tutti ne eravamo a conoscenza, ma ora il sogno diverrà realtà...

    ...in uscita il 24/11/2010 l'edizione speciale di AVATAR in DVD e BLU-RAY, ecco tutti i dettagli e i formati disponibili:

     

     

    • Avatar - Extended Collector's Edition - Superfan Edition

    • Avatar - Extended Collector's Edition - BlueRay

    • Avatar - Extended Collector's Edition - DVD

    • Avatar - Extended Collector's Edition - Combo Pack

     

     

    Ma vediamole più nel dettaglio:

     

     

    http://www.dvdweb.it/news_images/avatar_giftset_550.jpg

    Avatar - Extended Collector's Edition - Superfan Edition (3 Blu-Ray Disc + Libro + Busto di Jake)

    a partire da € 124,90

    "Qualsiasi contenuto meritasse di essere inserito in un'edizione speciale, è presente in questo cofanetto"

    James Cameron

     

     

     

     

     

    Contenuti Speciali

    In esclusiva nel Gift Set da Collezione:

     

     

    Busto in miniatura di Jake Sully

    Libro Fotografico di Avatar

    Fotogramma da collezione

    Confezione Speciale

     














    Disco Uno - Il FilmDisco Due – Il viaggio del Film MakerDisco Tre – Pandora's Box
    Versione Cinematografica Originale
    Versione cinematografica Estesa Americana
    Versione Extended Collector's Edition con 16 minuti in più e un esclusivo inizio alternativo
    Dietro le quinte: Filmando Avatar- Un approfondito documentario con James Cameron, Jon Landau, il cast e la troupe
    Scene Tagliate – 45 minuti di scene mai viste
    Materiali di lavorazione
    Un messaggio da Pandora per scoprire il processo di realizzazione del film
    La realizzazione delle scene: livello Capture, Template e Final (con Picture-in-Picture)
    Filmati di lavorazione
    Gli archivi di Avatar: la sceneggiatura, le canzoni, l'arte e tanto altro.

     

     

     

    http://www.dvdweb.it/news_images/avatar_extended_550.jpg

    Avatar - Extended Collector's Edition (3 Blu-Ray Disc)

    a partire da € 31,90

     

     

     

     

     

     

     

     

     

    http://www.dvdweb.it/cover_120/AVATAR4DVD.jpg

    Avatar - Extended Collector's Edition (3 DVD)

    a partire da € 23,90

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

    http://www.dvdweb.it/cover_120/AVATAR4DVD.jpg

    Avatar - Extended Collector's Edition - Combo Pack (3 Blu-Ray + 3 DVD)

    a partire da € 43,90

     

     

     

     

     

     

     

     

     

    Contenuti delle Extended Collector's Edition (3 DVD // 3 Blu-Ray // Combo Pack)














    Disco Uno - Il FilmDisco Due – Il viaggio del Film MakerDisco Tre – Pandora's Box
    Versione Cinematografica Originale
    Versione cinematografica Estesa Americana
    Versione Extended Collector's Edition con 16 minuti in più e un esclusivo inizio alternativo
    Dietro le quinte: Filmando Avatar- Un approfondito documentario con James Cameron, Jon Landau, il cast e la troupe
    Scene Tagliate – 45 minuti di scene mai viste
    Materiali di lavorazione
    Un messaggio da Pandora per scoprire il processo di realizzazione del film
    La realizzazione delle scene: livello Capture, Template e Final (con Picture-in-Picture)
    Filmati di lavorazione
    Gli archivi di Avatar: la sceneggiatura, le canzoni, l'arte e tanto altro.

     

    Video di Presentazione

  6. Realtà Parallele – What if…?E se…? – Parte 4

    By -Neytiri-,

    http://i55.tinypic.com/2rhai9u.jpgCosa sarebbe successo se Jake e Neytiri avessero già lasciato l'albero delle voci quando è arrivata la ruspa e Jake non si fosse trovato a scegliere d'impulso tra Neytiri e gli uomini? Mettiamo il caso che Jake potesse ancora giocare la carta della soluzione diplomatica.. come si sarebbe comportato?

     

    ...ecco cosa sarebbe potuto accadere...

    Continua il racconto:  (Parte 1 - Parte 2- Parte 3)

     

    Il colonnello colpì il suo avversario sotto il naso, spaccandogli le labbra.

    "Avanti, ragazzo. In piedi! I na'vi non hanno pietà." "... E nemmeno io."

    C'era qualcosa nel colonnello, un odio atroce ed accecante.

    La rabbia gli scombussolava le viscere ogni trenta secondi, ma obbligava i suoi uomini a combattere corpo a corpo con lui una volta alla settimana.

    I poveretti ormai si erano inventati di tutto, dalla boxe al kung-fu.. eppure il generale restava sempre in piedi. Sembrava indistruttibile.

    "Coraggio soldato, fatti avanti." - Disse scrioccandosi le dita.

    Un altro soldato si fece avanti, gigante per l'altezza, possente per la corporatura.

    Sorrise al colonnello, lui poteva batterlo. O così pensava.

    "Ah, sei quello nuovo? Dicono che giochi sporco."

    "Questo lo dicono i perdenti...""Mi piace. Fatti sotto."

    Il colosso non fece niente, lasciò all'avversario la prima mossa... ed il colonnello capì che doveva aver steso molti uomini, ma decise ugualmente di continuare. Nessuno l'aveva mai sconfitto, nessun umano, per l'esattezza. Chi poteva mai essere quel soldato per sconfiggerlo?

    Iniziarono a fronteggiarsi come due pugili. Il gigante era veloce, ma il colonnello per ogni colpo che incassava, ne restituiva due. Poi il gigante giocò sporco.

    "Quel na'vi era proprio un morto di fame, se ha sprecato le sue frecce per un umano rinsecchito e non per della grassa selvaggina.." - Disse, lasciando intuire che il colonnello non era un buon soldato, se si era lasciato colpire dalla freccia tremante di chi soffre la fame.

    Il colonnello perse la calma, colpì troppo in fretta ed il gigante lo fece finire al tappeto. In fondo era un uomo d'azione, non era preparato agli attacchi psicologici.

    "Bene soldato.. ti voglio nel mio plotone." - Disse il colonnello stupito dal gesto. Il gigante però continuò a parlare in modo arrogante - "Ah.. un'offerta dal colonnello imbattuto, quello che non perde mai! Se sulla Terra sapessero che persino un cadetto ha più esperienza.."

    Quaritch allora perse la pazienza. Anche se non sembrava, lui non perdeva mai l'autocontrollo. Aveva appena offerto qualcosa di inaudito ed era solo stato sbeffeggiato ed umiliato... ed ora quel che sarebbe capitato al soldato, era solo affar suo.Si rimise in piedi.

    "Il combattimento è finito." - Disse l'avversario.

     "Il combattimento finisce quando lo dico io, soldato e non è finito."

    L'avversario iniziò a spaventarsi.. negli occhi del colonnello c'era una luce strana.

    Si rimisero in posizione, ma dopo i pugni iniziali, il colonnello girò il braccio del soldato sino a spezzarlo. Le sue urla si persero presto in gemiti e lacrime.

    "I na'vi non sono cannibali e non mangiano gli uomini, soldato. Prima di venire su Pandora non hai studiato la scheda sui na'vi?"

    Gli altri soldati assistettero ammutoliti.

    "Nessuno mi ha mai sconfitto, nessun uomo. Il na'vi che mi ha fatto questa ferita è ancora vivo solo perché i pelleblu sono tutti uguali e per tanto così, si fa prima a sterminarli tutti."

    Poi si voltò verso gli altri. "Che fate lì? Sull'attenti! Portate il cadetto in infermeria ed appena guarisce, lo voglio su un volo diretto verso la Terra. Su Pandora non c'è spazio per gli arrivisti e per chi appena può ti pugnala alle spalle."

    ...continua...

  7. La fossa delle Mariane per gli abissi di Avatar 2-3

    By -Neytiri-,

    Commenta l'articolo sul forum.

     

    http://i54.tinypic.com/sxn4b8.jpgSembra proprio che qualcosa bolla in pentola in casa Cameron; cari appassionati del fantastico mondo di Pandora ecco una news che potrebbe stuzzicare la vostra fantasia in prospettiva dei sequel del capolavoro del cinema moderno.

     

    L'agenzia WENN riporta che il creatore di Avatar, James Cameron, stia sviluppando un veicolo subacqueo per girare delle scene in 3D alla “modesta” profondità di 10.9 chilometri, nelle profondità della Fossa delle Marianne, nell'Oceano Pacifico.

    L'intenzione del regista è quella di riprendere materiale d'archivio da utilizzare nei due sequel di Avatar, che verranno ambientati parzialmente nelle profondità sottomarine di Pandora:

     

    “Stiamo costruendo proprio ora un veicolo per andare in immersione. Siamo a metà dell'opera di costruzione in Australia.”

     

    Il team di Cameron ha fatto visita al quartier generale della Hawkes Ocean Technologies, che ha sviluppato una capsula capace di stare nel fondo della fossa per circa due ore. Il veicolo, che potrà ospitare due persone, verrà equipaggiato con cineprese 3D sviluppate appositamente dal regista, che intende salire a bordo per girare le scene sottomarine.

    Potrebbe essere il secondo team della storia a raggiungere il fondo della Fossa dopo più di 50 anni, quando un veicolo rimase venti minuti sul fondo.

    Sempre secondo WENN, Cameron avvierà la missione alla fine dell'anno: il primo sequel di Avatar uscirà, sempre secondo il sito, nel 2014. Le scene girate serviranno come base per sviluppare le ambientazioni del film.

     

    Nel frattempo, il magazine “Total Film” ha parlato con il regista, che ha snocciolato qualche dettaglio sui suoi piani per i sequel:

     

    “Ora come ora, stiamo pensando di girare Avatar 2 e 3 assieme, sto pensando alla storia in modo da avere un arco molto ampio, che spazi su due film. (...) Dirigere i due film è una grossa decisione perché significa che rimarrò su Pandora a lungo. Ma sarà fantastico. Metteremo insieme lo stesso team - l'emozione di lavorare a questo film è talmente bella che sarebbe folle non farlo.”

     

    Per quanto riguarda il ritorno del cast originale, Cameron è stato un po' criptico:

     

    “Non tutti. Alcuni di questi personaggi sono morti nel primo capitolo, ma alcuni di loro torneranno.”

     

    Insomma ci sono tutte le premesse affinché Cameron possa nuovamente stupire il suo pubblico e dar vita a nuovi spettacolari paesaggi anche se per il momento possiamo solo dare sfogo alla nostra fantasia e immaginare il popolo blu vivere un'altra splendida avventura.

     

    Una cosa è sicura : è impossibile dire quando ma.... Pandora ci aspetta, di nuovo!

    Fonte : badtaste.it

  8. Parker Selfridge

    By -Neytiri-,

    Commenta l'articolo sul forum.

     

    http://images4.wikia.nocookie.net/jamescameronsavatar/images/9/92/Parker.pngPersonaggio:

     

    Parker Selfridge, classico burocrate ignorante, è il capo dell'RDA sul pianeta Pandora. Questa, la più grande organizzazione commerciale dell'universo, è stata attirata sul satellite dall'Unobtanium e oggi detiene il monopolio su tutta l'importazione di metalli da Pandora. Parker a differenza della dottoressa Grace Augustine è spinto unicamente da motivi economici ed è totalmente sprovvisto di qualsiasi principio etico o morale. Si trova su Pandora al solo scopo di estrarre più Unubtanium possibile dal sottosuolo del pianeta. I Na'vi, da lui stesso denominati come "scimmie blu che vivono sugli alberi", rappresentano solo un ostacolo alla sua missione, dal momento che il loro villaggio è situato sul più ricco giacimento di Unubtanium nel raggio di 200 kilometri.

    Affiancato dal sanguinario e spietato capo dei marine Quaritch, sarà il responsabile dell'attacco e la distruzione dell'albero-casa, unico rifugio per il clan Omatikaya ormai costretto a ritirarsi nella foresta. Sentendosi tradito da Jake Sully e spinto dal vendicativo generale dei marines ingaggierà una vera e propria guerra contro tutto il popolo Na'vi. Questa sarà la sua disfatta più totale che lo costringerà a ritirarsi insieme a tutti gli uomini superstiti per fare ritorno sull'ormai desolata terra.

     

    Ma Parker è davvero come pensiamo?

    E' lui a dare l'ordine di attaccare l'albero casa, ma nello stesso momento, persuaso dalla dottoressa Grace Augustine, cerca di trovare una soluzione diplomatica con il popolo del flauto blu tramite Jake. In più occasioni durente il film Parker assume atteggiamenti ed espressioni che per qualche istante sembrano rivelare una parte sconosciuta del suo carattere. A volte lo spietato amministratore dell'RDA sembra quasi pentito delle sue azioni, come se si rendesse conto in cuor suo degli enormi errori da lui compiuti. A questo punto c'è da chiederci quanto sia veramente "cattivo" il nostro Parker e quanto invece le sue azioni siano condizionate dallo spietato colonnello Quaritch. Nello svolgersi della storia in moltissime occasioni si vede lo spietato marines fare pressione nei suoi confronti per raggiungere quello che è il suo scopo ed eliminare totalmente i Na'vi. Questo non può certo valere come alibi per Parker Selfridge, al quale, nessuno avrebbe impedito di dissentire da Quaritch e non attaccare gli Omatikaya. In ogni caso,questo personaggio, dipinto come un freddo e spietato dirigente, forse non è del tutto privo di sentimenti e umanità anche se questi non riescono ad emergere e prevalere su di lui.

     

    Parker rappresenta gli umani:

     

    Parker all'interno di questo capolavoro, anche se non palesemente, assume anche un altro importantissimo ruolo. Infatti è li a rappresentare il genere umano, quel genere umano dal quale il nostro Cameron ci ha voluto mettere in guardia. Il nostro amato regista con questo film ha voluto sottolineare la superficialità di noi uomini. Ormai immersi in un mondo privo di ideali e sentimento, assuefatti ad una vita frenetica e dettata dal consumo, abbiamo perso il nostro contatto con la natura e con esso abbiamo perso noi stessi.

    Non è tutto perduto però. Come in Parker sembrano affiorare sentimenti nobili in totale contrasto con la sua indole, in tutti noi sicuramente è rimasta una parte di quel legame, basta ritrovarla dentro di noi e farla riemergere.

    Sicuramente su tantissime cose non potremmo tornare indietro, ma non è mai troppo tardi per cambiare...

  9. Realtà Parallele - What if...?E se...? - Parte 3

    By -Neytiri-,

    http://avatar-italia.it/altro/old_uploads/2010/08/grace-and-jake-in-the-lab-james-camerons-avatar-9473249-652-435.jpg Cosa sarebbe successo se Jake e Neytiri avessero già lasciato l'albero delle voci quando è arrivata la ruspa e Jake non si fosse trovato a scegliere d'impulso tra Neytiri e gli uomini? Mettiamo il caso che Jake potesse ancora giocare la carta della soluzione diplomatica.. come si sarebbe comportato?

     

    ...ecco cosa sarebbe potuto accadere...

    Continua il racconto:  (parte 1 - Parte 2)

     

     

     

     

    "Jake sully... ho acconsentito che tu apprendessi da mia figlia gli usi e i costumi del nostro popolo, e così hai fatto... Neytiri aveva ragione... aveva visto il tuo coraggio e la tua forza, la tua purezza d'animo... ora sei veramente un Omaticaya...vieni Neytiri... daremo la notizia anche a tuo padre"

    Se prima mi sentivo un verme,... ora, dopo le parole di Mo'at, credo che nemmeno qui su Pandora ci sia un essere tanto misero e spregevole a cui mi posso paragonare per definire come mi sento...

    "jake..."

    "grace..."

    "ti rendi conto di quello che hai fatto vero?... Neytiri era destinata a Tsu'tey, e non credo che la prenderà molto bene..."

    il suo sorrisetto sarcastico, lasciava trasparire tutta la sua preoccupazione...

    "grace... fidati... il vero problema non è questo"...

    "che intendi dire?... che altro hai combinato marine?"

    "Quaritch... mi ha dato degli ordini..."

    "di che parli Jake?... quali ordini?"

    "dovevo entrare a far parte del clan, e raccogliere quante più informazioni potevo su di loro e sulla conformazione dell'albero casa"...

    "quel gran figlio.... lo vuole distruggere vero?... e tutti loro?"

    "dal momento che tu non riuscivi, ha dato a me l'incarico di trovare un argomento su cui fare leva, per convincerli a spostarsi"...

    "jake... loro non si sposteranno... questa.."

    "si lo so Grace... è la loro casa... in un modo a noi sconosciuto... l'ho capito solo ieri notte... e adesso devo trovare il modo di risolvere la situazione... devo parlare con Mo'at e Eytukan... "

    "Jake... Neytiri..."

    "si Grace... lo so... ma sono uno di loro ormai... e devo difendere il mio popolo... anche se questo dovesse voler dire perderla..."

    Norm

    Sentii un lamento provenire dai corpi dormienti, era Grace. Controllai subito, preoccupato, che i valori fossero ottimali.

    Tutto apposto.

    Chissà che cos'era successo....

    "Ancora a sognare ad occhi aperti?" - Mi chiese Trudy

    "Già e allora?!" - Risposi.

    "Davvero preferisci un mondo blu? Guardati attorno.. siamo gli unici su Pandora ad essere liberi da ogni cosa. Al mio capo sta antipatico il Quaricth, ci lascia liberi di fare quel che vogliamo.. ha nostalgia di casa.. e Grace non mi sembra un cattivo capo. Fossi in te me la godrei..."

    "Tu non capisci la magia di questo posto, stai zitta."

    "No! Ti sbagli.. non capisco perchè sei così triste, sembri ossessionato. Io.. sono sicura che tu sei diverso. Non sei una persona invidiosa, perchè.. come mai continui a guardare male Jake?"

    "Non lo guardo male."

    "Si. Ce ne siamo accorti tutti!"

    "Devo controllare i suoi valori, a proposito."

    "Dovresti controllare il tuo umore., mi ricordo appena sei arrivato.. Pandora ti faceva sognare.. proprio perchè ora siamo su Pandora e la via del sogno è stata aperta, dovresti essere felice. Invece sei solo... invidioso ed egoista." - Disse andandosene.

    Effettivamente era vero.. cosa gli era successo? Pandora lo aveva assorbito, studiare non era stato difficile, ma piuttosto un'interessante lettura. L'avevano scelto proprio per il suo entusiasmo, gli avevano persino detto, visto il numero di soldati che chiedeva di tornare a casa.

    Restò a pensare a ciò che Jake aveva raccontato. Lui era come un foglio bianco.

    ...continua...

  10. Avatar anche su Sky Primafila

    By .: Neytiri :.,

    http://avatar-italia.it/altro/old_uploads/2010/07/Sky-primafilamod.jpgAvatar è arrivato anche su Sky Primafila!

     

    Dal 28 luglio per quelli che come me, hanno la Tv Satellitare in casa, hanno una nuova opportunità per non perdersi la visione del nostro amato film. Il palinsesto ci propone due versioni: normale o in HD, proprio per accontentare tutti. Ovviamente si sta parlando, per ora, di Pay per View: ovvero bisognerà pagare per vedere, ma se avrete pazienza ce lo ritroveremo anche nel pacchetto di Sky Cinema tra qualche settimana ^^

    Sky Primafila viene strutturato e presentato dal canale 350 del decoder: vi consiglio di non perdervi la favolosa pubblicità che propongono a ciclo continuo 24h/24h!!! Così come la pubblicità, anche il film viene messo a ciclo continuo ma con una novità: poco prima viene messo in onda un breve Speciale con contenuti extra, dove Cameron e la sua Troupe ci mostrano i retroscena*.

     

    Non mi resta che augurarvi una buona visione ^^

     

    Kìyevame ma smuk.

     

    *: I restroscena non sono altro che brandelli presi qui e là di Backstage che noi abbiamo per intero qui sul sito Avatar-Italia.net

  11. Gruppo di indigeni blocca costruzione della diga

    By -Neytiri-,

    http://paroleverdi.blogosfere.it/images/itaipu.jpgUna foresta immensa, un gruppo di indigeni locali, archi, frecce e una terra da difendere dall'uomo e dai suoi interessi.

     

    Sembra l'introduzione del capolavoro di James Cameron, un film che ha conquistato mezzo mondo coniugando con sapienza e maestrìa unica effetti speciali inediti e contenuti profondi.

    Già, sembra....ma purtroppo siamo di fronte alla cruda realtà, qui sulla Terra.

     

    L'affascinante foresta pandoriana lascia spazio alla nostra altrettanto bellissima foresta amazzonica, gli indigeni alti 3 metri blu bioluminescenti diventano le tribù che vivono da moltissimi anni all'interno e insieme alla foresta.

    Le differenze finiscono qui, perché tutto il resto della storia è molto simile a quella raccontata nel film.

    Uomini e istituzioni, che per interessi economici, sono disposti a tutto, anche a deturpare e distruggere un ecosistema e una “casa” per decine di tribù che da sempre risiedono e vivono in armonia con il territorio amazzone.

     

    Il conflitto nasce dalla volontà dell'amministrazione Lula di promuovere la costruzione di una decina di dighe destinate alla produzione di energia idroelettrica, sacrificando parte del polmone verde più grande del mondo, come se non fosse già abbastanza torturata dalla deforestazione selvaggia degli ultimi decenni.

    Una di queste costruzioni, la diga di Dardanelos, pare si debba costruire proprio sopra un cimitero sacro cui buona parte è già stato distrutto a suon di candelotti di dinamite.

     

    Così il 25 luglio, all'alba, circa quattrocento indigeni appartenenti a 8 tribù differenti hanno bloccato il cantiere prendendo in ostaggio 100 operai addetti alla costruzione, accusandoli di aver violato un posto ritenuto sacro e di provocare danni sociali, culturali e soprattutto ambientali. Insomma questo sembra un chiaro messaggio, questi popoli non vogliono rinunciare alla propria terra, dichiarando a viso aperto una vera e propria battaglia.

     

    La diga di Dardanelos si trova nel Mato Grosso, lungo il fiume Aripuana.

    L’entrata in funzione dell’impianto è attesa per l’inizio del 2011.

    Ma questa diga non è la sola a creare conflitti e tensioni con le popolazioni indigene brasiliane.

    Questo è solo l'ultimo dei numerosi scontri, più o meno violenti, che si stanno verificando in sud america.

    Qualche mese fa avevamo trattato un argomento molto simile parlando della diga di Belo Monte sempre in Brasile, dove insieme alle tribù locali si è schierato in prima persona James Cameron in difesa del territorio.

     

    Quello che sta succedendo in Amazzonia e in molte altre parti del nostro pianeta è così simile alla storia raccontata in Avatar da preoccupare e sconcertare.

    Siamo ancora in tempo per rimediare, ma più passa il tempo più questa affermazione si trasforma inevitabilmente in un interrogativo : siamo ancora in tempo ?

     

    Fonte : blogeko

  12. Avatar-Italia segnalato da Frommer sul suo Blog

    By -Neytiri-,

    Commenta l'articolo sul forum.

     

     

    http://avatar-italia.it/altro/old_uploads/2010/07/blog.jpg

     Sin dalla nascita del nostro sito, abbiamo sempre portato avanti una moltitudine di progetti, alcuni più appassionanti, altri più essenziali, ma comunque sempre finalizzati a creare un ambiente in cui ritrovarsi, che fosse quanto più simile a quello che vorremmo trovare sul fantastico mondo di Pandora.

     

    Sono stati tanti gli sforzi fatti, tante le persone che si sono avvicendate nello staff di questo forum, tanti coloro che hanno donato notti e giorni della loro esistenza per permettere a questa splendida comunità giungere a quello che siamo oggi.

    E proprio oggi, parte di quegli sforzi e fatiche sono state premiate nel modo più gratificante che si potesse sperare.

    Il nostro maestro Paul Frommer, ha infatti da poco aperto un suo blog, naviteri.org, attraverso il quale ci sta’ guidando alla scoperta di questa fantastica lingua che è il na’vi.

    Quello che ci ha lasciato sorpresi e senza parole è che Paul, senza che gli fosse chiesto, ha citato avatar-italia.net tra i suoi link consigliati per approfondire l’apprendimento della lingua.

    Noi qui, oggi, lo ringraziamo pubblicamente, e consigliamo a tutti di visitare www.naviteri.org per approfondire ed espandere le conoscenze della lingua na’vi.

    Ringraziamo anche tutti coloro che fino a qui ci hanno sostenuto, aiutato e incitato ad andare avanti… grazie a tutti,e non vi preoccupate, noi andremo sempre avanti… destinazione: il mondo di

     

    New layer...
  13. Petizione: Avatar Special Edition nei cinema italiani

    By -Neytiri-,
    Anche se non vi sembrerà vero state guardando Avatar.... si il nostro Avatar!

     


    Una visione che vi lascerà senza alcun dubbio a bocca aperta, riportandovi sulla nostra amata Pandora, ma con qualcosa in più....

     


    che dico molto di più!!!






    PETIZIONE AVATAR SPECIAL EDITION NEI CINEMA ITALIANI




    Esiste un mondo dove ogni cosa è possibile, e dove ognuno di noi è sempre l'indiscusso protagonista... spesso eroe, ma a volte anche solo spettatore... è il mondo della fantasia... un luogo dove le leggi della fisica, della chimica, della società, e perfino a volte della morale, non sono più una costante... non sono più un limite.




    In questo mondo, noi riversiamo tutto quello che di più intimo e riservato c'è in noi, i nostri desideri o le nostre paure, e la sola idea di parlarne ad altri ci fa rabbrividire... eppure, da questo luogo, ogni tanto qualche cosa trapela verso il mondo reale, e a volte trova non solo terreno fertile per svilupparsi, ma fa si che altri si accorgano che a loro volta sono attirati da quel sogno... nascono così, le grandi avventure.




    Avatar fa parte di questa categoria... è il sogno di una mente in sé geniale e fantastica, adulta ma dallo spirito bambino, che ha saputo raccontare al mondo non solo una storia fantastica, ma l'ha resa credibile, anzi di più, l'ha dimostrata credibile, dando vita a un mondo dove - seppur spettatori - abbiamo riconosciuto, e ritrovato, il desiderio di antiche radici, di antichi ricordi, forse di ancestrali realtà... si... perché no? forse in un tempo passato la terra era più o meno così, come Pandora, e noi eravamo più o meno come i na'vi... magari non blu, ma in simbiosi con la natura, madre di tutte le creature viventi, vegetali e animali...




    Avatar, per quanto "solo" un film, ha saputo farci vivere un'esperienza che va al di là del sogno... in effetti, un sogno in quanto tale, al risveglio svanisce e così pure il suo ricordo si affievolisce durante il giorno... il "sogno" di Avatar no... finito il film, abbiamo cominciato a condurre una vita diversa... più rispettosa, più altruista, quasi a voler vivere da na'vi... chi più, chi meno, tutti noi abbiamo inserito alcuni comportamenti ispirati alla filosofia del popolo nella nostra vita... e ne siamo solo che contenti.




    Ecco perché, quando pochi giorni addietro, abbiamo saputo del rilascio imminente di una versione estesa del capolavoro di Cameron, il nostro cuore ha ripreso a sognare... poi però abbiamo anche scoperto che - per ora - in Italia non è prevista la ripresentazione di questo capolavoro.




    Noi di Avatar-italia e Avatar-world dobbiamo a questo colossal la nostra nascita sia come sito, sia come forum, sia pure come ideologia e filosofia di vita.




    E' iniziata così la petizione ufficiale di Avatar-Italia.net e Avatar-World.net, che spediremo alla Fox, con l'intento di garantire anche all'Italia tutta di vedere o rivedere questa meravigliosa pellicola.




    Ovviamente ci servono tante firme perché alla Fox ci ascoltino, ma come già in passato siamo riusciti, tutti assieme, a convincere Paul Frommer a proseguire nello sviluppo della lingua na'vi, possiamo riuscire nuovamente nel nostro intento.




    Ecco quindi che, nel più profondo rispetto delle tradizioni del "nostro popolo", vi chiediamo di lasciare la vostra firma, e magari un commento che vorreste arrivasse oltre oceano, con il quale chiederemo a gran voce che Avatar torni a farci sognare ancora una volta.




    Mai come ora le parole del nostro protagonista furono più adeguate, e io ora le ripropongo a voi, perché possiate ritrovare lo spirito di fratellanza che ci ha portati fin qui!




    "Cavalcate veloci! quanto vi può portare il vento!... e dite agli altri clan di venire!... dite loro che Toruk makto li chiama a raccolta!... e ora volerete! con me! miei fratelli! e sorelle!..."




    Irayo ma smuk!... si set kämakto!!

  14. Realtà Parallele - What if...?E se...? parte 2

    By -Neytiri-,

    http://avatar-italia.it/altro/old_uploads/2010/07/Avatar-2010-03-24-42.pngCosa sarebbe successo se Jake e Neytiri avessero già lasciato l'albero delle voci quando è arrivata la ruspa e Jake non si fosse trovato a scegliere d'impulso tra Neytiri e gli uomini? Mettiamo il caso che Jake potesse ancora giocare la carta della soluzione diplomatica.. come si sarebbe comportato?

    ...ecco cosa sarebbe potuto accadere...
    Continua il racconto: 
    (parte 1)





    "jake"...




    "neytiri"...




    Non servono parole... mi perdo nei suoi occhi... e il suo sguardo dolce, è come una lama conficcata nel profondo del mio cuore... dovrei dirle tutta la verità... DEVO dirle tutta la verità...




    "neytiri, io..." un bacio... una fitta al cuore... è sempre più difficile...




    "andiamo jake... torniamo indietro"




    "neytiri,... aspetta... devo dirti una cosa, ed è molto importante... dopo quello che è accaduto ieri sera..." ma non riesco ad andare avanti... è un nodo alla gola...




    "jake... non devi dire nulla... il legame che ci ha unito questa notte, è quanto di più profondo ci possa essere tra un uomo e una donna del popolo... non servono le parole..."




    "no, non capisci... è importante, e riguarda tutti i Na'vì..."




    "se è così importante, è una ragione in più per tornare all'albero casa... andiamo... vieni!"




    non sono nemmeno riuscito a trovare le parole giuste per cominciare... la seguo... la osservo... mi rendo conto che prima o poi le farò del male... ci addentriamo nella foresta, su per alberi e rocce...




    "Neytiri, aspetta!"... un rumore sordo... lontano...




    "cosa c'è Jake?"...




    "ascolta..." in lontananza riesco a sentire un rumore... qualche cosa che si spezza... si frantuma...




    "Angtsìk!... siamo vicini al loro nido... meglio allontanarci... andiamo!"... mi prende per mano... ricominciamo a correre verso l'albero casa...




    "jake!... ma dove ti eri..."




    capisco dall'espressione di Grace, che ha già realizzato quello che è successo questa notte, e il suo sguardo mi fa sentire come un bambino pescato a rubare le caramelle...




    "jake... tu..."




    "Grace, ne parliamo dopo eh?... ora ho qualche cosa di molto più importante da fare"...




    "Jake... più di così?... non ho idea di che altro potresti fare..."... un marine innamorato... mi fa paura anche senza fucile...




    "sa'nok... oel ngati kam... devo parlarti"...




    "'ite..."




    ma parlare non serve, mi rendo conto che Mo'at ha già capito tutto, e non mi pare troppo contenta... e se mamma si arrabbia, non credo che sarà una buona giornata! ma almeno in giro non ho visto Tsu'tey... meglio così... uno alla volta - forse - li posso affrontare...




    "'ite... tu hai scelto quest'uomo?..."




    "si madre... ci siamo uniti di fronte a Eywa... ora io sono la sua compagna... per la vita"


    lo sguardo di Mo'at si è fatto più materno... più rilassato... il problema ora, è che stà venendo verso di me...



    ...continua...
  15. Previsione delle scene inedite del rilancio di Avatar.

    By Mix,

    La 20th Century Fox ha annunciato che nella pellicola di avatar proiettata nei cinema alla fine di luglio saranno contenuti 8 minuti di scene inedite.

     

    L’attore Sam Worthington (Jake Sully) ha aperto un bello spoiler durante una intervista dicendo:

     

    “Desidererei che siano aggiunte 8 ore invece che 8 minuti. La prima versione del film che ho visto aveva una durata di sei ore circa… Ci sono diverse scene di caccia. C’è una scena di sesso su cui si è speculato molto e che ha fatto andare in crisi diversi fan, credo che tutti saranno delusi quando capiranno che è tutt’altro che porno blu… Ma ci sono molti altri dettagli sui caratteri dei vari personaggi. Su Giovanni Ribisi e Stephen Lang. Quindi dipende tutto da Jim. So che lui inserirebbe tali scene solamente se queste comportassero un miglioramento della storia.”

     

    Sam disse inoltre che vennero scattare diverse scene ambientate sulla terra ma che Jim le ha in seguito rimosse poiché temeva che queste avrebbero rallentato troppo lo svolgimento del film:

     

    “Abbiamo ripreso molte scene, ma quando le abbiamo viste non ci sono piaciute. Vuoi solamente andare sul pianeta (Pandora), quindi queste ti trattengono, è un inizio molto lento. Jim voleva un inizio tranquillo affinché gli occhi si adattassero al 3d e quindi goderti meglio le scene a venire, ma poiché duravano troppo esclamammo: “e dai muoviti c***o!”

     

    Tratto da Comingsoon.net

     

     

    Da questa intervista possiamo trarre diverse conclusioni.

    Innanzi tutto a quanto pare la versione originale del film era ridicolamente lunga, oltre sei ore, probabilmente avrebbero inserito scene di caccia (vedi sotto), la scena di sesso (che però non sembra essere molto erotica), probabilmente tutti gli otto minuti saranno ambientati su Pandora.

    Non si possono quindi trarre conclusioni certe, solo speculazioni ma gli esperti sono ormai sicuri di aver individuato in cosa consisteranno quei preziosissimi attimi a venire:

     

     

    1- La scena di sesso.

    La più probabile e attesa è la scena di sesso fra Jake Sully e Neytiri quando si trovano agli alberi delle voci, non a causa di una perversione da parte dei fan ma per scoprire come funziona l’apparato riproduttivo dei Na’Vi.Sono già state fatte diverse speculazioni, alcune delle quali basate sullo script del 2007 che contiene una descrizione di tale scena:

     

    NEYTIRI

    Kissing is very good. But we have

    something better.

    She pulls him down until they are kneeling, facing each other on the faintly glowing moss.

    Neytiri takes the end of her queue and raises it. Jake does the same, with trembling anticipation. The tendrils at the ends move with a life of their own, straining to be joined.

    MACRO SHOT — The tendrils INTERTWINE with gentle undulations.

    JAKE rocks with the direct contact between his nervous system and hers. The ultimate intimacy

     

     

    Da tale script si può dunque dedurre che ihttp://imgur.com/We2WAl.jpg Na’Vi durante un rapporto sessuale uniscono i loro “Tsaheylu” cioè le loro terminazioni nervose, una treccia che parte dal retro della loro testa.

    Cameron però ha anche annunciato che i Na’Vi hanno una tecnica riproduttiva simile a quella dei mammiferi terrestri, il che li renderebbe ancora più simili agli uomini rendendo il legame con lo Tsaheylu un metodo unico per raggiungere la massima intimità.

    Attraverso questo infatti non solo si può sentire il corpo dell’altro individuo come se fosse quello proprio, ma si unisce la propria mente, le proprie esperienze, pensieri, insomma tutto ciò che si è con il partner.

     

    Sicuramente la scena di sesso però non durerà otto minuti, dunque abbiamo ancora tempo per ulteriori novità:

     

    2- L’assalto al hell’s gate.

    http://imgur.com/AzKtP.jpgNon è stato mostrato nella prima versione del film ma i Na’Vi dopo aver vinto contro l’esercito di Quaritch ( o forse durante) devono prima conquistare la fortezza hell’s gate, la base militare strategica della RDA.

    Questa missione si rivela molto difficile in quanto abbattere degli elicotteri o degli edifici in cemento armato non è sicuramente la stessa cosa e dunque forza di origine organica non basterebbe. Ciò ci fa dedurre che i Na’Vi e l’esercito animale di Eywa siano stati aiutati dai ricercatori del laboratorio di Grace Augustine.

    Ciò che suggerisce la possibile introduzione di questa scena è un piccolo filmato backstage di pochi secondi in cui è possibile vedere una struttura simile ai laboratori RDA durante un assalto, operato anche con esposivi.

     

     

     

    3 – Uniltaron.

    http://imgur.com/louiVl.jpgUna parola Na’Vi, una delle possibili nuove scene nel film, una possibile risposta a molte domande:

    Tutti conosciamo la cerimonia in cui Neytiri dipinge con linee bianche tutto il corpo di Jake Sully, quello è il rituale d’iniziazione dei Na’Vi, quello attraverso cui un ragazzo diventa un uomo. Ma non vi sembra una cosa un po’ banale? Basta pitturarsi e si è uomini? Si, infatti quando Jake Sully dice al colonnello Quaritch che c’è una ultima prova che deve superare per vincere la fiducia dei Na’Vi non intendeva sicuramente accoppiarsi con Neytiri, si riferiva al Uniltaron.

    Questo rituale consiste in un procedimento in cui il giovane deve assumere una pozione derivata da varie erbe e, in seguito, farsi mordere sul collo da un ragno (kali’weya); il veleno allucinogeno iniettato nel corpo del giovane provoca delle visioni nelle quali appare l’animale-spirito (tireaioang). Le visioni possono essere interpretate come previsioni di un futuro imminente. Jake Sully vede il possente Toruk, l’ultima ombra, la più temibile di tutte le bestie viventi su pandora. La visione viene subito interpretata in maniera negativa, un presagio, sensazioni sicuramente accentuate dalle paure emerse dai dissapori con gli umani, ma le successive azioni di Jake cambieranno il destino dei Na’Vi come tutti noi ben sappiamo.

     

     

     

    4 – La morte di Tsu’Tey.

    http://imgur.com/67Qqul.jpgCome abbiamo visto nel film, il giovane Olo’Eyktan, Tsu’Tey, viene colpito da una mitragliatrice dell’ RDA e cade dall’enorme Valkyre. Sappiamo anche che tutti i Na’Vi durante il loro addestramento imparano a cadere da grandi altezze sfruttando la fitta vegetazione presente sul pianeta, ma queste azioni, benché rischiose, vengono facilitate anche grazie all’ alta densità dell’aria e alla bassa gravità pandoriana .

     

    Egli sopravvive infatti alla caduta, ma a terra già lo aspetta il caporale Lyle Wainfleet che alla guida di un AmpSuite taglia lo Tsaheylu di Tsu’tey scatenandogli un intenso dolore al sistema nervoso ma anche un forte senso di vergogna per aver perso la propria coda neurale. Essendo in fin di vita, così sconvolto e umiliato, Tsu’tey chiede a Jake di finirlo dopo averlo nominato Olo’Eyktan. Jake non puo far altro che obbedire.

     

    5 – Meno probabili ma non da escludere:

    1. Il massacro alla scuola di Grace Augustine

    2. L’amore segreto fra Norm e Trudy

    3. Il passato di Jake sulla Terra

     

     

  16. Realtà Parallele - What if...?E se...?

    By -Neytiri-,

    Commenta l'articolo sul forum.

     

    http://avatar-italia.it/altro/old_uploads/2010/07/Jake__Neytiri_sleeping_after_they_have_mated_2-300x168.jpgCosa sarebbe successo se Jake e Neytiri avessero già lasciato l'albero delle voci quando è arrivata la ruspa e Jake non si fosse trovato a scegliere d'impulso tra Neytiri e gli uomini? Mettiamo il caso che Jake potesse ancora giocare la carta della soluzione diplomatica.. come si sarebbe comportato?

     

    ...ecco cosa sarebbe potuto accadere...

     

    Mi sono svegliato in un mondo blu... il cielo era blu e tutti gli alberi della foresta attorno a me erano blu... ed eri semplicemente vicino a me, tu con la tua pelle blu... ho pensato di essere in paradiso….ma ero tormentato!

    Nell'aria c'era odore di odio,disprezzo per la natura...di guerra!Stavano arrivando!All'inizio sembrava davvero semplice.

     

    Dovevo solo andare dai na'vi e mangiare il loro cibo, come fanno nei documentari sugli aborigeni.

     

    Poi mi sarei inventato un pericolo a loro ignoto, ma ovvio per noi gente del cielo e ci avrebbero creduto, li avrei convinti a spostarsi... e avrei avuto di nuovo le mie gambe... ed avrei guardato a testa alta tutti altri, finalmente.

     

    Non sopporto più di dormire con il torcicollo!..... si, certo!

     

    Ma a chi voglio darla a bere? Tra il generale e la scienziata, non avevo assolutamente capito cosa fossero. E non sono stupidi i Na'vi, sono evoluti. Questo nessuno me l'ha detto. Più evoluti di noi, forse. Qui c'è un'aria di fiducia reciproca che forse ho respirato solo nella mia prima infanzia.. e questa terra... chi la conosce meglio di loro?

     

    Loro sanno che è sicura.

     

    Non posso mandarli via.. e poi.. lei... come posso guardarla negli occhi e mentirle? Ora lei conosce la mia essenza, può immaginare come mi comporterò. Saprà se non sono sincero.

     

    Questo pensiero mi ha tormentato tutta la notte... Grace, oggi, non voleva nemmeno lasciarmi entrare nel link... ho dovuto prometterle che questa notte andrò a "nanna" presto... ma credo che dovrò deluderla.

     

    Sconvolto... ecco, sì,... sconvolto... nell'animo, nella coscienza, nell'essenza stessa del mio essere... ieri notte Neytiri mi ha fatto capire quanto profondo possa arrivare ad essere il legame tra questo popolo e l'essenza stessa di Eywa... abbiamo sbagliato tutto...IO ho sbagliato tutto, illudendomi di poter trovare una motivazione per cui questa gente accettasse di abbandonare il luogo che ha eletto a dimora... non è solo una casa... è parte di loro... è assurdo... se solo sei anni fa qualcuno mi avesse detto che sari diventato il "fidanzato" di una principessa di Pandora... probabilmente gli avrei riso in faccia e ci avrei anche scherzato su... e invece adesso... sono qui, accanto a questa donna, su un mondo alieno che ho scelto come dimora, e che ignaro delle mie reali intenzioni, mi ha accolto come un fratello...

     

    ...continua...

  17. Avatar torna nelle sale

    By Mix,

    Avatar, un film recente eppur epico.

     

    http://avatar-italia.net/cd/public/gallery/Other/Avatar-Italia-screenshot-wallpaper-movie-74.jpg

     

    Mai una pellicola ha raggiunto tale popolarità e tali incassi.

    Dopo esser stato nei cinema per oltre quattro mesi e aver riempito le sale fino all’ultimo giorno, dopo aver superato con oltre 2,7 miliardi di dollari il precedente film-record Titanic (anche questo dell’ormai famoso regista James Cameron), la Fox ha annunciato che Pandora tornerà nelle sale.

     

    La data ufficiale in America è il 27 agosto 2010, sarà disponibile sia nei cinema normali che 3D con ben 8 minuti di scene inedite sia nei cinema IMAX dove però verrà proiettata la versione precedente poiché quella nuova semplicemente è troppo “pesante” per poter essere proiettata dal sistema.

     

    Uno dei tanti motivi che spinge i produttori a riproporre questo capolavoro, spiega la 20th Century Fox, è che Avatar ha fatto esplodere il numero di schermi digitali 3D nei cinema di tutto il mondo, anche se non su tutti però è stata data l’opportunità al pubblico di vedere il film. Con il rilancio nei cinema, Cameron vuole dare a coloro che non ne sono stati capaci, la possibilità di “vederlo”, e ai fan di tornare su Pandora.

     

    Sono già state pubblicate sul sito ufficiale varie date inerenti al rilancio:

     

    • BELGIO - 8/9/2010

    • RUSSIA - 26/08/2010

    • SPAGNA - 17/09/2010

    • UK 27/08/2010

    • AUSTRALIA - 26/08/2010

    • INDIA - 27/08/2010

    • GIAPPONE - 16/10/2010

    • COREA DEL SUD - 16/09/2010

    • MESSICO - 15/10/2010

    • ARGENTINA - 16/09/2010

     

    Il sito verrà periodicamente aggiornato quindi la data per l’Italia sarà presto disponibile.

  18. Norm Spellman

    By -Neytiri-,

    Commenta l'articolo sul forum.

     

     

    http://avatar-italia.it/altro/old_uploads/2010/06/337926_1262058348924_372_2061-300x166.jpg

    Norm Spellman, esperto antropologo e guidatore d'Avatar, si trova su pandora come scienziato per affiancare nelle sue ricerche scientifiche la dottoressa Grace Augustine, che rimane molto colpita dalla preparazione dell’antropologo. Addestratosi per circa cinque anni Norm è riuscito ad accumulare oltre 520 ore di link dove ha potuto simulare la conessione che poi dovrà instaurare con il proprio avatar, inoltre ha studiato la lingua Na’Vi della quale adesso possiede una buona padronanza, anche se a parere di Grace è ancora troppo formale e ha molto da imparare.

    Arriva su Pandora insieme a Jake Sully, marine subentrato in questa missione al posto del fratello Tom Sully, con il quale fa presto conoscienza. Jake non è preparato per questa missione e arriva sul satellite privo di qualsiasi nozione basilare sui Na’Vi, Pandora e qualsiasi cosa inerente al suo incarico. Norm lo porta al laboratorio dove si svolgeranno le loro missioni da guidatori di avatar, spiegandogli in grandi linee di cosa dovranno occuparsi e quali saranno le loro principali mansioni.

    Durante la prima spedizione nella giungla, Norm, rimane letteralmente strabiliato dalla flora pandoriana, in particolare rimane basito quando la dottoressa Augustine gli mostra la trasduzione di segnale che avviene tra le radici degli alberi e la velocità con la quale essa avviene. Durante la spedizione Jake si perde ed entra in contatto con il Clan degli Omaticaya che dopo averlo esaminato scelgono di accettarlo tra loro, per studiarlo ed insegnargli i loro usi e costumi. Norm a seguito di questo fatto d iventa invidioso di Jake, poiché l’ex-marine non conosce minimamente la cultura Na’Vi e non apprezza inizialmente il loro rispetto nei confronti della natura. Con il tempo però, sotto la guida di Neytiri, Jake inizierà a comprendere e ad imparare usanze e costumi degli Omaticaya acquisendo dimistichezza anche con la loro lingua. Norm, notando il cambiamento di Jake muterà totalmente atteggiamento nei suoi confronti, diventerà perfino un secondo maestro per Jake, dedicandosi con lui allo studio della lingua Na'vi.

    Quando l’esercito mercenario dell’RDA si scontra con i Na’Vi, Norm si schiera con questi ultimi, per difendere tutto quello in cui crede. Al fianco Jake, ormai nei panni di Toru k Makto, combatterà a difesa dei nativi e del grande patrimonio che è Pandora stessa. Il suo avatar sarà colpito in battaglia, ma lui uscirà lo stesso dal link per catapultarsi nuovamente in mezzo allo scontro. Questo dimostra quanto egli tiene a tutto quello che gli uomini dell’RDA stanno cercando di distruggere.

     

    Analisi del personaggio.

     

    Norm Spellman è sicuramente un ragazzo studioso e volenteroso. Nel film può sembrare un po’ impacciato e inizialmente anche un po’ arrogante nei confronti di Jake, ma più avanti subisce una notevole mutazione assumendo un ruolo di grande importanza nella storia. Imparerà a conoscere Jake per quello che è realmente e lotterà contro i marines dell'RDA al suo fianco. Difende i Na’Vi e Jake, dando addirittura un pugno in faccia ad uno dei soldati intento ad interrompere il suo link. Durante la battaglia mostra un notevole coraggio, facendo trasparire a volte un pizzico di imprudenza. Nel film sfoggia molte sue abilità, mostrandosi un ottimo scienziato e un formidabile insegnante.

     

    http://avatar-italia.it/altro/old_uploads/2010/06/250px-Spellman1-217x300.pngDifferenza tra il copione iniziale e quello finale del film.

     

    Norm è sicuramente uno dei personaggi principali, anche se nella storia assume un ruolo non del tutto centrale.

    Nel copione iniziale, Norm e Trudy avrebbero avuto una relazione amorosa. Questo spiegherebbe il perché l’elicotterista liberi Jake, Grace e lo stesso Norm tenuti sotto chiave da Quaritch.

    In mancanza di questa parte, il ruolo di questo personaggio viene un po’ meno, mettendolo leggermente più in ombra. Resta comunque il fatto che senza di lui, la storia sarebbe forse andata diversamente. Ne è un esempio lampante la fuga dalla stazione dell'RDA. Quando Norm e il resto della squadra scappano aiutati appunto da Trudy, avrebbero avuto una grande difficoltà a preparare per il volo l’elicottero, caricandoci dentro Jake e a sfuggire quindi dal Colonnello.

    Questo non rende certo Norm un protagonista, ma sicuramente il suo ruolo nel film è di fondamentale importanza sia rispetto alla sua stessa figura sia a le dinamiche che istaura con gli altri personaggi del film.

  19. James Cameron Biografia

    By -Neytiri-,

    Commenta l'articolo sul forum.

     

    http://avatar-italia.it/altro/old_uploads/2010/06/cameroni-300x300.jpgJames Cameron è uno dei più grandi registi, sceneggiatori e produttori del pianeta. Il suo nome è da sempre stato sinonimo di grandi successi cinematografici, effetti speciali, record di incassi e di spese di produzione.

    Nasce il 16 agosto del1954 a Kapuskasing, Ontario in Canada.

    Fratello dello stuntman Mike Cameron e di altri 3 ragazzi, James Cameron è figlio di un ingegnere elettrico e di un'artista. Un figlio cresciuto fra la passione per le discipline scientifiche e l'amore per l'arte, soprattutto per il disegno.

    Dopo aver frequentato la Stamford Collegiate di Niagara Falls, si iscrive alla Facoltà di Fisica presso la California State University di Fullerton, dove si trasferisce con la famiglia. Nel 1971, lascia gli studi, arrangiandosi come può per guadagnare qualche soldo (ha fatto il venditore di automobili e il camionista). Una sola cosa rimpiange della sua vita in facoltà: l'opportunità di entrare e visitare gli archivi cinematografici dell'università. Alla fine, comunque, arriva a una laurea, quella in filosofia alla University of Toronto, nel 1973.

    Dopo l'università James comincia a coltivare i suoi interessi che lo porteranno verso la cinematografia. Nel cinema vede il canale giusto per dare libero sfogo a tutte le sue passioni e approfondirle.

     

    Nel 1978 gira il suo primo cortometraggio “Xenogenesis”, finanziato da un consorzio di dentisti californiani che approvano un suo soggetto fantascientifico sull'onda del successo di Guerre stellari. Inizia a lavorare come tecnico degli effetti speciali nell'equipe di Roger Corman in film come “I magnifici sette nello spazio” (1980), “1997: fuga da New York” (1981), e “Il pianeta del terrore” (1981).

    Cameron debutta alla regia con il sequel dell'horror di Joe Dante “Piraña paura” del 1981, prodotto in Italia con un ridottissimo budget. Il film viene ignorato dalla critica e dal pubblico; è considerato comunque superiore all’episodio precedente. Cameron capisce però che è la strada giusta ed entra nell'harem del mitico Roger Corman come supervisore delle pellicole della sua casa di produzione.

     

    Sempre nel 1978, sposa una cameriera conosciuta al college, Sharon Williams. Sarà proprio la sua prima moglie la fonte di ispirazione per il personaggio di Sarah Connor in Terminator. Il matrimonio, però, si conclude nel 1984, quando Cameron sceglie di divorziare per sposare la produttrice Gale Anne Hurd, lasciata a sua volta nel 1989 per la regista Kathryn Bigelow.

    Ma non è finita, dopo il divorzio da questa, nel 1991, sposa l'attrice Linda Hamilton dalla quale avrà la sua prima figlia Josephine Archer Cameron. Nonostante la nascita della sua primogenita, il matrimonio va a rotoli nel 1999, quando Cameron si invaghisce dell'attrice Suzy Amis, sposata nel 2000 e madre dei gemelli Claire e Quinn.

    A quanto pare, Cameron riesce ad essere fedele solo al suo lavoro.

     

    Il successo del cult Terminator

    Consulente degli effetti speciali di” Apollo 13” (1995) con Tom Hanks, Cameron dirige il suo primo cult: “Terminator” (1984) con Arnold Schwarzenegger. La pellicola si sviluppa attorno ad un cyborg proveniente dal futuro il cui unico scopo è quello di uccidere la madre del capo di una futura resistenza nella guerra contro le macchine.

    Diventa subito un successo strepitoso e coinvolgente da parte del pubblico; la critica gli offre il Saturn Award per la migliore sceneggiatura, nonché una candidatura allo stesso premio come miglior regista.

    Cameron, a questo punto, nel 1991, produce il sequel “Terminator 2 – Il giorno del giudizio” che non tradisce le aspettative e intrattiene il pubblico con una serie di grandi effetti speciali, ripercorrendo a grandi linee la storia fantascientifica precedentemente impostata. Il protagonista è sempre il cyborg assassino interpretato da Schwarzenegger (anche se diventato difensore del giovane capo della resistenza).

    Il secondo episodio gli frutta un Saturn Award come miglior regista, mentre va a qualcun altro quello per la migliore sceneggiatura, per il quale era stato nuovamente candidato.

     

    Nel frattempo, fra queste due pellicole, scrive la sceneggiatura di “Rambo II – La vendetta” (1985) con Sylvester Stallone e ne paga le conseguenze: un Razzie Award per il peggior copione. Oltre a questo, dirige un altro sequel “Aliens – Scontro finale” (1986) con Sigourney Weaver, Michael Biehn, Paul Reiser e Lance Henriksen, dove il capitano Ripley, unica sopravvissuta alla strage dell'astronave Nostromo, dopo 57 anni di ibernazione è scongelata e inviata nel pianeta Acheron, dal quale provengono i parassiti alieni per distruggere la loro “ape regina”. Difficile raccogliere l'eredità di Ridley Scott, ma Cameron se la cava egregiamente e infonde il suo particolare stile all'opera, acquistando ritmo, azione, aggressività. Per questi motivi, si porta a casa due Saturn Award: regia e sceneggiatura.

    Dirige “Abyss” (1989) che gli frutta un nuovo Saturn Award e una nuova candidatura per il copione. Poi ritorna con Schwarzenegger, affiancandolo a una strepitosa Jamie Lee Curtis in “True Lies” (1994). Ovviamente altro Saturn Award, seguito da una candidatura al medesimo premio per la sceneggiatura di “Strange Days” (1995).

     

    Ma è nel 1997 che firma il capolavoro. Arriva “Titanic”, con Leonardo Di Caprio, Kate Winslet, Billy Zane, Kathy Bates e Frances Fisher. Tutti ricordano i cinema strapieni, la mania Di Caprio nata successivamente, “My heart will go on” di Celine Dion e tutto quello che questo film ha portato al cinema, spodestando un gigante come “Ben-Hur”. Una pioggia di Oscar, fra i quali spiccano quelli per il miglior film e il miglior regista e poi candidature a BAFTACésarGolden Globe e chi più ne ha, più ne metta.

    Nel 1998 e nel 2003, i Saturn Award decidono di premiarlo con il President's Award, per il grande contributo artistico dato allo sviluppo di nuovo e moderno genere cinematografico. Diventa il signore incontrastato dei monumentali Blockbusters. A quel punto, indirizza il suo sguardo verso il piccolo schermo producendo la serie tv “Dark Angel” (2000-2002) con Jessica Alba, John Savage, Jensen Ackles e “Terminator – The Sarah Connor Chronicles” (2008-2009) con Brian Austin Green, Lena Headey e Shirley Manson. Poi scrive la sceneggiatura di “Spiderman” (2002) che però viene rifiutata dagli Studios per la troppa violenza, motivo che spingerà Hollywood a puntare tutto su Sam Raimi.

     

    Il ritorno sul grande schermo con Avatar

    Nominato agli Emmy per “Expedition – Bismark” (2002) e autore di documentari marini, nel 2009, torna alla carica con “Avatar”, un nuovo attesissimo kolossal, con il quale si impone nuovamente come un autocratico e incontentabile autore, un regista aggressivo ed esigente, l'incubo di attori e maestranze, ma anche l'ossessione fatta persona per le tecnologie al pari di George Lucas e Steven Spielberg. Ha decisamente dimenticato che, prima di essersi autoincoronato re del mondo cinematografico, era un tuttofare e che gran parte del suo talento viene proprio da quel sapiente modo di padroneggiare il set.

    Il cinema per lui è espressione del “meraviglioso” e si descrive come un individuo dal carattere di ferro e con una precisione maniacale che, da solo, ha scalato l'empireo Hollywoodiano, sfidando altri miti… e se stesso, a colpi di budget sempre più folli, sempre più lunghi, sempre più action. Ci ha abituati così. Senza pause, senza tregua, con quel gusto per il fantastico, per l'eccezionale e per lo spettacolare. Folgorante, sensazionale, divertente, Cameron è un regista degno del suo nome…

     

    Adesso dobbiamo solo domandarci che altro inventerà questo personaggio dal talento innato e straripante; quali altre meraviglie sarà in grado di mostrarci e quali nuove emozioni riuscirà a creare e a trasmettere.

    I suoi capolavori sono tutti diversi l'uno dall'altro ma sono comunque tutti legati da questo suo straordinario modo di lavorare, di dirigere la sua squadra senza mai fermarsi, sempre alla ricerca dell'innovazione tanto nelle sceneggiature quanto nelle tecniche e nelle tecnologie di cui sono composte le sue opere.

    Insomma potremmo definire James Cameron come il primo “inventore cinematografico” a 360°.

    Fonte : Wikipedia, mymovies.it

  20. Cameron su Marte

    By -Neytiri-,

    Commenta l'articolo sul forum.

     

    http://lapromenadecult.files.wordpress.com/2011/06/mars_spirit.jpgDopo aver segnato, nel corso dei tempi, le tappe evolutive della filmografia internazionale con i suoi capolavori, e dopo aver trasportato decine di migliaia di "anime" sul fantastico e avvincente mondo di Pandora - risvegliando la coscienza ecologista in un incalcolabile numero di persone compreso se stesso - Cameron si appresta a compiere un'altra favolosa impresa.

    Come tutti sanno, sul pianeta Marte viaggiano da circa sei anni, due piattaforme di analisi semoventi, conosciuti ai più come Spirit e Opportunity.

     

    Questi due erranti, avranno presto compagnia... infatti è previsto per il 2011 il lancio di un "cugino" di nome Curiosity... un nome che è una garanzia!

    Il robot, sarà la versione evoluta e aggiornata dei due automi già presenti sul pianeta rosso, con veri e propri microlaboratori di analisi al suo interno, ma avrà anche una peculiarità unica.

    Grazie allo "zampino" del nostro Cameron, infatti, il rover sarà dotato delle ormai famose videocamere 3D inventate dallo stesso regista, in versione ridotta, che saranno applicate sull'antenna del robottino.

    Lo riporta il sito PasadenaStar-News, al quale il regista ha raccontato il suo incontro con l’administrator della Nasa, Charles Bolden.

    «Bolden si è dimostrato molto disponibile all’idea. Il nostro primo incontro è andato molto bene. E’ una missione molto ambiziosa, molto eccitante. Gli scienziati potranno rispondere a moltissime domande sulla potenziale abitabilità del pianeta», ha commentato Cameron.

    Ora cameron deve vincere una corsa contro il tempo, in quanto la data prefissata per il lancio non può essere rinviata.

    Per l'ennesima volta, quest'uomo di 56 anni, ci ha dimostrato come "volere" sia veramente "potere".

     

     

    http://avatar-italia.it/altro/old_uploads/2010/06/telecamera-marte-300x192.jpg

  21. Come creare un cosplay da membro dell'R.D.A.

    By -Neytiri-,

    Commenta l'articolo sul forum.

     

    http://avatar-italia.it/altro/old_uploads/2010/06/cosplay-rda-news1.jpgLa scorsa settimana abbiamo potuto immedesimarci  nella creazione del vestito adatto per chi volesse prendere le parti di un Na'vi.

     

    Questa settimana abbiamo voluto accontentare chi volesse vestire i panni dell'R.D.A.

     

    Con un cosplay davvero interessante e creativo, potrete immergervi in una tecnologia militare molto avanzata ed entrare a far parte dei conquistatori: R.D.A.

     

    Nel caso vogliate creare un costume da RDA allora dovrete procurarvi:

     

    -Abiti militari:

    Son estremamente semplici da trovare in qualunque negozio d’abbigliamento, un paio di pantaloni mimetici ed una maglia a maniche corte aderente son proprio quello che vi serve per iniziare.

    Questi due elementi sono alla base del costume ma se volete far le cose per bene allora consiglio anche l’utilizzo di anfibi o di scarpe da escursionismo per rendere più verosimile il cosplay.

    -Equipaggiamento:

    L’exopack è forse l’unico dettaglio che potrà realmente servirvi, la sua realizzazione tuttavia sarà complicata e forse non molto credibile sotto certi aspetti.

    Per realizzarlo in casa vi servirà innanzitutto fabbricare il vetro frontale, per farlo consiglio l’uso di molti strati di carta velina incollati assieme tramite l’uso di un sottilissimo strato di colla vinilica diluita e sagomati prima che questa si asciughi.

    Eventualmente però e se sarete fortunati potrete provare a cercare qualche pannello in plexiglas in qualche negozio per il “fai da te” ma dubito che riuscirete a trovarne qualcuno della forma e delle dimensioni adeguate.

    Una volta fatto questo dovrete passare al contorno, per realizzarlo consiglio unicamente l’uso di cartone (appositamente sagomato per contenere il vetro creato in precedenza) ricoperto da molti strati di colla vinilica e fogli di giornale.

    Create così tutti gli spessori e aggiungete più dettagli possibili incollandoli direttamente sulla base in cartone, aiutatevi con qualche illustrazione per cercare di essere più fedeli possibili all’originale.

    Per lo “zainetto” fate la stessa identica cosa, procuratevi in casa i materiali più idonei (come bottiglie e cinghie varie) e incollate tutto assieme per poi dipingerlo una volta asciutto.

    Unite quindi i due elementi con due tubi flessibili ed abbastanza lunghi da non esservi troppo d’intralcio nei movimenti, fissate le cinghie sul retro del casco e sullo zaino e dipingete il tutto come l’originale.

    -Armamentario:

    Questo è davvero l’elemento più difficile da reperire, a meno che non giochiate a soft air infatti vi sarà praticamente impossibile trovare un fucile militare simile in tutto e per tutto a quelli utilizzati in guerra dunque sconsiglio a chiunque la creazione di questo costume a meno che non abbia già questo particolare a casa.

     

    Detto questo pure il cosplay da membro dell’ RDA è completo, non vi resterà che cercare la collaborazione di qualche vostro amico per recarvi magari a qualche fiera del fumetto o in tema.

    Ricordatevi tuttavia che il dettaglio più importante per un vero cosplay è quello di divertirsi quindi più sarete e meglio sarà, in compagnia oltre che a fare una figura migliore sarà anche più piacevole l’interpretazione del vostro ruolo.

    Buon divertimento!

  22. Come creare un Cosplay da Na'vi

    By -Neytiri-,

    Commenta l'articolo sul forum.

     

    http://avatar-italia.it/altro/old_uploads/2010/06/2446720-225x300.jpgCome da titolo questo topic servirà ad illustrare le diverse modalità per la realizzazione di un cospley di Avatar creato unicamente in casa.

    Prima di far questo però forse è il caso di introdurre il cosa sia effettivamente un cosplay per chi non lo conoscesse ancora:

    Questo infatti non è un semplice travestimento ma è una vera e propria ricreazione dei costumi scena di un determinato film/videogioco cercando di essere più fedeli possibili agli originali in modo da poter dar luogo a piccoli “teatri di strada” durante il corso di fiere e manifestazioni in tema.

    Detto questo iniziamo con l’elemento base per qualunque tipo di cosplay: l’AUTOCRITICA.

    Questa infatti è fondamentale per poter realizzare effettivamente un buon lavoro e per non dar luogo a degli esperimenti poco riusciti di trasformismo, senza di questa è praticamente impossibile la creazione di un qualunque tipo di costume credibile.

    Se dunque siete provvisti di questa e di tanta pazienza allora si può cominciare con la lavorazione vera e propria.

     

    Nel caso vogliate realizzare un costume da Na’Vi allora vi occorrerà:

     

    -Colore per il body-paint:

    Questo credo che sia l’elemento principale per la realizzazione del costume, è ottimo sia perchè è facile da applicare sia perchè è pure semplice da rimuovere, in più non rischia di tingere i vestiti al solo contatto.

    E’ possibile acquistarlo su internet o tramite rivendite specializzate tuttavia il suo prezzo varia in base alla qualità ed alla quantità che ve ne servirà (prezzo per un set completo attorno ai 15€), ovviamente però dovendovi tingere l’intero corpo è logico pensare che dovrete procurarvene abbastanza.

    Le tonalità che vi serviranno andranno dall’azzurro (come base) al bianco e nero (per le sfumature e striature) e per applicarle vi consiglio l’utilizzo di pennelli dalla punta morbida, questo vi aiuterà a creare le textures ideali sulla vostra pelle senza lasciare segni troppo marcati.

    Scordatevi tuttavia di poter usare altri tipi di pitture per tingere la vostra pelle, tempere, colori ad olio ed inchiostri vari anche se diluiti tendono a sgretolarsi da soli una volta asciutti ed in più rischiano di irritarvi la pelle una volta applicati (causando seri problemi se ciò avviene attorno agli occhi o in altri punti sensibili quindi fate attenzione).

    -Plastilina da trucco:

    Per ricreare l’effetto del naso tipico dei Na’vi questa vi sarà indispensabile.

    Anche questa può essere comprata a basso prezzo nei negozi specializzati e su internet, questa va modellata delicatamente sulla pelle e lasciata asciugare finche non sarà saldamente ancorata sul vostro viso (poi basterà dell’acqua per rimuoverla).

    Fatto questo potrete dipingerla nello stesso modo della vostra faccia, marcate però di più il colore sopra ed attorno a questa in modo che non si possa distinguere l’inizio della vera pelle dal trucco.

    -Abiti tipici:

    Fortunatamente per questi non è necessario un grande lavoro dato che gli stessi Na’vi non ne portano molti!

    L’unico indumento vero e proprio che si può realizzare in casa sono i “pantaloni” che solitamente indossano quando volano con gli Ikran (esempio)

    Per realizzarli non vi basterà altro che trovarne un paio vecchio da poter tagliare e sagomare come nell’immagine; per le eventuali cuciture non servirà essere molto precisi, basterà prendere in mano ago e filo e sistemare i bordi in modo che non si sfilaccino da soli.

    Se poi volete pure colorarli per dargli un effetto più realistico allora potete usare tranquillamente dei colori per tessuti facilmente reperibili in commercio all’economica cifra di 5€ circa.

    Ricordatevi però di creare un foro del diametro di un 6 cm sulla parte posteriore di questi in modo da creare uno spazio per la coda.

    -Accessori:

    Questi son forse l’elemento davvero essenziale e caratteristico di ogni Na’vi, immancabili infatti sono le numerose collane e le lunghe file di bracciali che indossano.

    Incredibilmente però per realizzare questi in casa non è necessario un grande lavoro, si possono infatti ricavare semplicemente usando della creta o dell’argilla che, una volta sagomata, asciugata e dipinta di diverse tonalità, può assumere realisticamente un effetto legnoso e, tenuta assieme con degli elastici, può essere collocata sugli avambracci o sui bicipiti.

    Se poi si vogliono aggiungere dettagli come piume o altro basta solo e fissarli ad essi con dello spago ed il gioco è fatto.

    Nel caso invece che vogliate creare qualche ornamento più ingombrante come l’arco o un’armatura da guerra consiglio di realizzare una base in cartone e ricoprirla adeguatamente con fogli di giornale e colla vinilica in modo da sagomarla e darle lo spessore desiderato.

    Successivamente potrete dipingere il tutto con delle comuni tempere.

    -Dettagli fisici:

    Questi forse son i più difficili da realizzare, sto parlando di capelli, orecchie e coda.

    Iniziamo coi capelli, questi per chi non li avesse abbastanza lunghi potrebbero essere un problema. Per realizzarli infatti il sistema più comune è quello di intrecciare fili di lana ma purtroppo il risultato non è dei più realistici vista la grandezza di questi, l’unica alternativa disponibile è la realizzazione delle varie ciocche tramite l’unione di moltissimi altri fili più sottili, l’effetto così ricavato è decisamente più credibile tuttavia il lavoro che ci va dietro è davvero improponibile, fatelo dunque solo se avete intenzione di creare un lavoro coi fiocchi.

    Una volta fatto ciò potrete fissarli ad una cuffia (possibilmente in tinta nera e molto leggera) ed applicarla direttamente sulla testa.

    Per coprire tuttavia il bordo d’attacco di questa ed indirizzare i capelli alle vostre spalle consiglio l’uso di una bandana, nonostante questa non sia utilizzata di norma dai Na’vi non rovinerà troppo l’immagine del cosplay e darà un effetto davvero credibile al costume.

    Passiamo ora al secondo punto, le orecchie.

    Queste si possono creare tranquillamente piegando su di se un piccolo lembo di stoffa appositamente sagomato ed eventualmente dipinto, potrete poi applicarle alla cuffia con dello spago e se vorrete che l’effetto risulti credibile allora vi basterà coprirne la base con qualche ciocca di capelli.

    Infine parliamo della coda.

    Forse questo è l’elemento più complesso da creare, essa infatti deve essere flessibile ma consistente, dalla rugosità credibile e simile alla pelle.

    Per realizzarla consiglio solamente l’uso di un lungo pezzo di stoffa (possibilmente già di colore azzurro) dalla tessitura molto fine e non troppo rugosa, una volta arrotolato su di esso e cucito alle estremità potrà essere riempito di cotone.

    Fatto questo dovrà essere fissata internamente ai pantaloni facendola passare attraverso l’ apertura creata in precedenza su tale capo d’abbigliamento, in questo modo sarà molto più credibile l’effetto che esca realmente da questi.

    Infine dipingetela con cura usando i soliti colori per tessuti, datele le stesse colorazioni della vostra pelle e lasciatela asciugare in modo che non macchi il resto dei pantaloni.

    Fatto questo il vostro costume da Na’vi sarà pronto, non vi resterà che sistemare gli ultimi dettagli e dar magari sfogo alla vostra fantasia per aggiungergli qualcosa di innovativo!

  23. Cameron offre, ma i furbi rifiutano

    By -Neytiri-,

    Commenta l'articolo sul forum.

     

    http://avatar-italia.it/altro/old_uploads/2010/06/f_1fa9dc39abc3139da70233e3763f4bb8-300x225.jpgVien da chiedersi se dietro al disastro ambientale che stà colpendo le coste americane, non ci siano altri interessi più profondi... già, perchè altrimenti non si spiegherebbe la cecità degli "esperti" ambientali dell’Agenzia di Protezione Ambientale americana, nel rifiutare l'aiuto offerto da Cameron ( notoriamente fanatico del mare e delle sue profondità, cosa che influenzerà anche il prossimo capitolo di Avatar ) per arginare la fuoriuscita del petrolio.

     

    Definiti dallo stesso regista "imbecilli", dopo aver invitato Cameron alla tavola rotonda organizzata a Washington D.C. in qualità di esperto di tecnologie sottomarine, questi geni hanno infatti deciso di ignorare le offerte e i consigli del maestro.

     

    Il "reclutamento" del regista segue l’intervento di altri due simboli di Hollywood, Kevin Costner e Robert Redford, che hanno suggerito il ricorso ad alcune compagnie esperte nella pulitura del mare. La mobilitazione generale – e un po’ affannata – tradisce i problemi nel contenere l’emergenza.

     

    Quello fatto a Cameron, non era un invito casuale: Esperto di immersioni, nei giorni scorsi, il regista, aveva infatti messo a disposizione alla BP (British Petroleum), i suoi sommergibili, una flotta di mini-sottomarini radiocomandati in grado di immergersi a quote irraggiungibili per molti altri (valutati complessivamente 400 milioni di dollari).

     

    Cameron si è incontrato con i funzionari dell'Agenzia di Protezione Ambientale statunitense a Washington, assieme al suo socio, Phil Nuytten, ingegnere della flottiglia di piccoli e agili sottomarini che vengono radiocomandati e che sono in grado di esplorare il mare fino a 4.500 metri di profondità e in grado di riprendere immagini dagli abissi con telecamere molto sofisticate.

     

    Ma appena 24 ore dopo la prima riunione, la British Petroleum si è "messa di traverso" e ha rimandato al mittente l'offerta di aiuto.

     

    Cameron ha dichiarato: "Da giorni seguo con angoscia quello che sta accadendo nel Golfo del Messico e penso che questi imbecilli non sappiano quello che fanno. Io invece potrei portare persone abituate a lavorare a profondità anche maggiori di quelle in cui si trova il pozzo della BP ( che è a circa 1500 metri di profondità )"

     

    Adesso Thad Allen, responsabile delle operazioni per il contenimento della fuoriuscita del petrolio, si sta orientando – in accordo col governo americano – verso l’installazione di una sorta di "tappo" sul pozzo, in grado ( teoricamente ) di bloccare il petrolio in uscita, che ha già toccato le coste dello Stato del Mississippi ed è a pochi chilometri dal quelle della Florida.

     

    Come sempre la cupidigia e gli interessi personali vengono anteposti al bene dell'intera umanità, e di questa madre terra che tanto pazientemente ci trasporta in giro per lo spazio, sopportando tutte le nostre angherie.

     

    Fonti:  www.ecologiae.com, tgcom

  24. Noi... con la pelle blu ...poteva andare così

    By -Neytiri-,

    Commenta l'articolo sul forum.

     

    http://avatar-italia.it/altro/old_uploads/2010/05/sunrise-on-pandora-300x187.jpgL'universo, si sa, è ricco di fenomeni che appaiono maestosi e spesso affascinanti... alcuni già noti alla nostra specie, altri no, ma nonostante sappiamo ben poco del vuoto che ci circonda - che tanto vuoto poi non è, ed è tutt'altro che privo di vita - ci dilettiamo a fantasticare su possibili realtà prendendo in considerazione le variabili più bizzarre.

    Da una di queste ipotesi, è nata un'analisi più o meno "scientifica" di come sarebbe il nostro pianeta, se invece di un sole, ci fosse un sistema binario come quello che esiste nel sistema Rigel Kentaurus ( che in realtà è un sistema triplo )... ovvero il sistema solare di cui fà parte anche il gigante Polyphemus e le sue lune ( tra cui anche l'agognato Pandora )... insomma... come sarebbe il nostro mondo se i soli fossero due?

     

    VEGETAZIONE SUPER SVILUPPATA

     

    la maggiore disponibilità di luce, sia in termini di ore di esposizione, che in termini di luminosità, determinerebbe una maggiore vitalità delle specie vegetali, regalando alla terra una ancor più florida e intensa vegetazione di quella attuale; piante più alte e verdi, alberi più rigogliosi, fiori e foglie con colorazioni molto più marcate di quelle che conosciamo, e così via.

    Probabilmente ci troveremmo di fronte anche a mutazioni "buffe"... da che parte si volgerebbero i girasoli?

     

    EFFETTI SULLA NOSTRA STORIA

     

    sicuramente, la nostra storia come razza, avrebbe avuto un altro corso... dato che due soli, sicuramente avrebbero influito anche sulla vita sociale.

    per esempio, l'invenzione della meridiana, forse non ci sarebbe stata, o avrebbe preso altre strade; guerre e litigi, probabilmente sarebbero stati molti meno... la luce, infatti, dona un senso di tranquillità, e data la quantità maggiore che si avrebbe a disposizione, probabilmente ricevuta anche a diverse tonalità a causa della vegetazione più colorata, darebbe luogo ad una vera e propria cromoterapia permanente; inoltre, la luce, stimola la produzione di vitamina D, responsabile di molti processi fisici: stimola la calcificazione delle ossa, e anche la produzione di agenti antimicrobici naturali, rendendo più forte e resistente il fisico.

     

    GIORNI MESI ANNI E STAGIONI

     

    ovviamente, due soli, porterebbero anche una diversa organizzazione delle stagioni, e quindi della conseguente suddivisione in mesi del periodo di rivoluzione terrestre.

    Un'ipotesi, ponendo il pianeta sullo stesso piano di rotazione delle due stelle, è che i due soli si eclisserebbero ogni 251 giorni, e questo potrebbe scandire la suddivisione dell'anno, che durerebbe circa 500 giorni, che se dovesse essere sempre di 12 mesi sarebbero di circa 41 giorni medi.

    Ma anche le stagioni sarebbero assai diverse... sicuramente non più quattro, e sarebbero forse non uguali per durata, in quanto in base alla posizione delle due stelle, e all'esposizione della superficie del pianeta, l'intensità dei raggi solari cambierebbe in modo relativamente rapido.

    I giorni poi, in base al periodo, potrebbero essere molto variabili: con i due soli alla massima separazione e quindi entrambi visibili, albe e tramonti sarebbero molto distanti nel tempo, e i giorni durerebbero molto a lungo, con notti quasi assenti, mentre con i due soli in eclissi tra loro, il giorno sarebbe molto simile a quelli nostri.

     

    SENZA OMBRA MA ALTI, CON LA PELLE BLU E CON CIELI MOZZAFIATO

     

    La presenza di due soli, avrebbe anche altre conseguenze: l'ombra non sarebbe così scontata... infatti in base alla presenza o meno di entrambi i soli nel cielo, sarebbe visibile o quasi totalmente assente, quindi per ripararsi dal caldo estivo, bisognerebbe andare in giro con due ombrelli.

    Ma la cosa più evidente nella diversità tra gli uomini dei due soli e la nostra attuale situazione, è che con tutta probabilità avrebbero la pelle blu, in quanto tale pigmentazione sarebbe molto più efficace di quella marrone nel filtrare i raggi nocivi del sole, proteggendo la pelle da malattie e danni.

    Inoltre, la presenza di due stelle, di massa notevole, ridurrebbe in modo quasi permanente, l'attrazione gravitazionale terrestre, che avrebbe come possibile conseguenza, l'aumento di statura delle forme di vita.

    Infine, vivere su un mondo simile, regalerebbe anche momenti quasi magici: la presenza dei due soli infatti darebbe vita a eclissi triple, con la luna in sovrapposizione a uno o l'altro sole o entrambi.

    Insomma un pianeta da sogno. Un pianeta come Pandora.

     

    Fonte: Focus 211-maggio 2010, approfondimenti e dati tecnici da wikipedia.

×
×
  • Create New...