Jump to content

L'antimateria: questa sconosciuta


Revenant
 Share

Recommended Posts

No, è la capacità di un atomo di attrarre elettroni in generale, quindi il valore di elettronegatività di un atomo di anti-idrogeno è uguale a quello di un atomo di idrogeno, logicamente non stiamo più parlando dell'attrazione di cariche negative ma di cariche positive, in tal caso puoi tranquillamente metterci un "-" davanti. Perciò, gli atomi di antimateria si comportano esattamente come gli atomi di materia anche da questo punto di vista, non cambiando la distribuzione della carica sui positroni (dato che sono grandi qunato gli elettroni) o sugli antiprotoni (idem) ed avendo cariche uguali (sia pure invertite).

 

Grande! Grazie per avermi chiarito tutto e complimenti per le spiegazioni chiare =)

Link to comment
Share on other sites

Domanda stupida: l'antimateria la si può riconoscere a vista tramite colore, odore, rumore... come si può quantificare?

 

Non è una domanda stupida, anzi! :)

No, l'antimateria è indistinguibile dalla materia "normale" sia per proprietà chimiche (odore ecc...) sia fische (trasparenza, rifrazione ecc...). L'unico modo per riconoscerla è o "vederla" annichilire (come accade nei rilevatori) o rendersi conto che le particelle subatomiche hanno polarità invertita. In effetti, un universo d'antimateria sarebbe assolutamente indistinguibile dal nostro dal punto di vista macroscopico (cioè sarebbe identico, a partire dalla forma delle molecole in su: il Sole sarebbe sempre giallo, noi umani avremmo sempre la pelle rosa, l'acqua sarebbe sempre trasparente e così via).

Link to comment
Share on other sites

Non è una domanda stupida, anzi! :)

No, l'antimateria è indistinguibile dalla materia "normale" sia per proprietà chimiche (odore ecc...) sia fische (trasparenza, rifrazione ecc...). L'unico modo per riconoscerla è o "vederla" annichilire (come accade nei rilevatori) o rendersi conto che le particelle subatomiche hanno polarità invertita. In effetti, un universo d'antimateria sarebbe assolutamente indistinguibile dal nostro dal punto di vista macroscopico (cioè sarebbe identico, a partire dalla forma delle molecole in su: il Sole sarebbe sempre giallo, noi umani avremmo sempre la pelle rosa, l'acqua sarebbe sempre trasparente e così via).

 

...ma le cariche sarebbero opposte! :)

Link to comment
Share on other sites

è un pò forse quello che dicono stia succedendo, cioè che la terra sta invertendo i poli?

 

No, quella è semplicemente lo spostamento del Polo Nord magnetico, una cosa che avviene ciclicamente ogni tot millenni (e no, con ogni probabilità non è catastrofico come vuol far credere la Premiata Ditta Cialtrobbo&CO), qui invece si sta parlando dell'inversione di una proprietà fondamentale delle particelle subatomiche (cioè il tipo di carica). Tanto più che il magnetismo terrestre dipende dalla presenza di una "dinamo naturale", per via del fatto che il nucleo terrestre è composto da una lega ferromagnetica (cioè con grandi proprietà magnetiche) di nichel e ferro.

Link to comment
Share on other sites

No, quella è semplicemente lo spostamento del Polo Nord magnetico, una cosa che avviene ciclicamente ogni tot millenni (e no, con ogni probabilità non è catastrofico come vuol far credere la Premiata Ditta Cialtrobbo&CO), qui invece si sta parlando dell'inversione di una proprietà fondamentale delle particelle subatomiche (cioè il tipo di carica). Tanto più che il magnetismo terrestre dipende dalla presenza di una "dinamo naturale", per via del fatto che il nucleo terrestre è composto da una lega ferromagnetica (cioè con grandi proprietà magnetiche) di nichel e ferro.

 

Buon giorno,

 

non so se è il caso di aprire un topic ma mi ha incuriosito l'accenno ai poli magnetici della terra: essendo come una dinamo immagino il nucleo che "giri" in una direzione. Ora per invertire i poli questa la direzione della rotazione si sta spostando magari rispetto all'asse terrestre?

E l'asse terrestre si può spostare in relazione alla rotazione del suo nucleo?

E sempre l'asse può essere spostato se si modificano la distribuzione dei "pesi" sulla sua superficie (p.e. il ghiaccio ai poli hanno un peso e se si scioglie tutto (o quasi) può avere qualche effetto?)?

Link to comment
Share on other sites

Buon giorno,

 

non so se è il caso di aprire un topic ma mi ha incuriosito l'accenno ai poli magnetici della terra: essendo come una dinamo immagino il nucleo che "giri" in una direzione. Ora per invertire i poli questa la direzione della rotazione si sta spostando magari rispetto all'asse terrestre?

E l'asse terrestre si può spostare in relazione alla rotazione del suo nucleo?

E sempre l'asse può essere spostato se si modificano la distribuzione dei "pesi" sulla sua superficie (p.e. il ghiaccio ai poli hanno un peso e se si scioglie tutto (o quasi) può avere qualche effetto?)?

 

In realtà si sa poco su come funzioni il fenomeno di inversione dei poli, dal momento che non è mai stato osservato; certamente vi è uno spostamento rispetto all'asse terrestre (il quale, però, difficilmente si potrebbe spostare per questo motivo), in ogni caso considerato che la crosta terrestre (e masse di ghiaccio, e montagne che si trovano sulla sua superficie) compone solo lo 0,7 % dello spessore della Terra direi che è praticamente ininfluente lo spostamento di una massa da una parte o dall'altra (specialmente se consideriamo che nucleo e mantelo sono più densi rispetto ad essa). Per inciso, non è nemmeno detto che la lenta diminuzione del campo magnetico terrestre preluda ad un'inversione dei poli, potrebbe essere semplicemente una fase calante a cui seguirà una crescente.

Link to comment
Share on other sites

In realtà si sa poco su come funzioni il fenomeno di inversione dei poli, dal momento che non è mai stato osservato; certamente vi è uno spostamento rispetto all'asse terrestre (il quale, però, difficilmente si potrebbe spostare per questo motivo), in ogni caso considerato che la crosta terrestre (e masse di ghiaccio, e montagne che si trovano sulla sua superficie) compone solo lo 0,7 % dello spessore della Terra direi che è praticamente ininfluente lo spostamento di una massa da una parte o dall'altra (specialmente se consideriamo che nucleo e mantelo sono più densi rispetto ad essa). Per inciso, non è nemmeno detto che la lenta diminuzione del campo magnetico terrestre preluda ad un'inversione dei poli, potrebbe essere semplicemente una fase calante a cui seguirà una crescente.

 

[trad=GRazie]Irayo[/trad].

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
×
  • Create New...