Vai al contenuto




Ricerca Articoli



Commenti Recenti


- - - - -

Parker Selfridge


Commenta l'articolo sul forum.

Personaggio:

Parker Selfridge, classico burocrate ignorante, è il capo dell'RDA sul pianeta Pandora. Questa, la più grande organizzazione commerciale dell'universo, è stata attirata sul satellite dall'Unobtanium e oggi detiene il monopolio su tutta l'importazione di metalli da Pandora. Parker a differenza della dottoressa Grace Augustine è spinto unicamente da motivi economici ed è totalmente sprovvisto di qualsiasi principio etico o morale. Si trova su Pandora al solo scopo di estrarre più Unubtanium possibile dal sottosuolo del pianeta. I Na'vi, da lui stesso denominati come "scimmie blu che vivono sugli alberi", rappresentano solo un ostacolo alla sua missione, dal momento che il loro villaggio è situato sul più ricco giacimento di Unubtanium nel raggio di 200 kilometri.
Affiancato dal sanguinario e spietato capo dei marine Quaritch, sarà il responsabile dell'attacco e la distruzione dell'albero-casa, unico rifugio per il clan Omatikaya ormai costretto a ritirarsi nella foresta. Sentendosi tradito da Jake Sully e spinto dal vendicativo generale dei marines ingaggierà una vera e propria guerra contro tutto il popolo Na'vi. Questa sarà la sua disfatta più totale che lo costringerà a ritirarsi insieme a tutti gli uomini superstiti per fare ritorno sull'ormai desolata terra.

Ma Parker è davvero come pensiamo?

E' lui a dare l'ordine di attaccare l'albero casa, ma nello stesso momento, persuaso dalla dottoressa Grace Augustine, cerca di trovare una soluzione diplomatica con il popolo del flauto blu tramite Jake. In più occasioni durente il film Parker assume atteggiamenti ed espressioni che per qualche istante sembrano rivelare una parte sconosciuta del suo carattere. A volte lo spietato amministratore dell'RDA sembra quasi pentito delle sue azioni, come se si rendesse conto in cuor suo degli enormi errori da lui compiuti. A questo punto c'è da chiederci quanto sia veramente "cattivo" il nostro Parker e quanto invece le sue azioni siano condizionate dallo spietato colonnello Quaritch. Nello svolgersi della storia in moltissime occasioni si vede lo spietato marines fare pressione nei suoi confronti per raggiungere quello che è il suo scopo ed eliminare totalmente i Na'vi. Questo non può certo valere come alibi per Parker Selfridge, al quale, nessuno avrebbe impedito di dissentire da Quaritch e non attaccare gli Omatikaya. In ogni caso,questo personaggio, dipinto come un freddo e spietato dirigente, forse non è del tutto privo di sentimenti e umanità anche se questi non riescono ad emergere e prevalere su di lui.

Parker rappresenta gli umani:

Parker all'interno di questo capolavoro, anche se non palesemente, assume anche un altro importantissimo ruolo. Infatti è li a rappresentare il genere umano, quel genere umano dal quale il nostro Cameron ci ha voluto mettere in guardia. Il nostro amato regista con questo film ha voluto sottolineare la superficialità di noi uomini. Ormai immersi in un mondo privo di ideali e sentimento, assuefatti ad una vita frenetica e dettata dal consumo, abbiamo perso il nostro contatto con la natura e con esso abbiamo perso noi stessi.
Non è tutto perduto però. Come in Parker sembrano affiorare sentimenti nobili in totale contrasto con la sua indole, in tutti noi sicuramente è rimasta una parte di quel legame, basta ritrovarla dentro di noi e farla riemergere.
Sicuramente su tantissime cose non potremmo tornare indietro, ma non è mai troppo tardi per cambiare...


0 Commenti

Txura'tawtute
Oct 04 2010 03:32 PM
Ottimo articolo, completo pulito... A me non dispiace questo personaggio, è un elemento importante del film...Forse più di quanto si possa pensare !!